LOMBOK to SERAYA - il mio viaggio in Indonesia - Vlog

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Questa volta ci siamo andati in aereo, niente barca.

In realtà da Lomok siamo tornati a Bali, abbiamo lasciato le tavole da surf a casa di una mia amica, e poi abbiamo preso un volo per l’isola e siamo atterrati all’aereoporto di Labuan Bajo. 

E lì,  è iniziata una "piccola-grande" Odissea.

Dario per più mese ha provato a prenotare e contattare la struttura “alberghiera” dell’isola di Kanawa, dov’era stato parecchi anni fa. Ma senza risultati. 

Siamo riusciti, a solo pochi giorni prima del nostro arrivo, a prenotare. Ma sempre con difficoltà.

Il giorno che siamo partiti e arrivati a Flores, Dario ha letto un sacco di recensioni negative sulla condizione attuale del posto. 

Gli sono venuti dubbi e quindi a provato a chiamare un’altra isola, quella di Seraya Kecil, ma anche qui, impossibile contattarli, nel senso che non rispondo proprio al telefono, e quando rispondono la linea fa schifo. Oppure non capiscono l’inglese. 

Mah. 

Abbiamo girato con gli zaini per la capitale, chiedendo informazioni, cercando di capire che cosa fare,

nel ristorante italiano dove ci siamo fermati per un piatto di pasta ci hanno confermato che Kanawa è al degrado, che i proprietari dell’isola e dell’hotel (che sono ovviamente bungalow) hanno litigato e non più investito un solo centesimo. 

Quindi, dopo ore a girare e rigirare, prima delle 16, altrimenti non sarebbero partite più barche dal porto,

ne abbiamo presa una e siamo andati a Seraya, sperando che ci fosse stata una stanza (sempre bungalow) disponibile. 

Dopo più di un’ ora siamo arrivati. 

Abbiamo chiesto ai “barcaroli” di aspettarci, siamo scesi su questo pontile sopra un mare di un azzurro disarmante e siamo andati alla reception del residence. 

C’era posto!!! 

EVVIVAAAA! 

Ma abbiamo dovuto contrattare un po’ il prezzo, perché era decisamente troppo caro. 

Come sempre, ci siamo capiti un po’ a stento, per via del loro inglese,

ma felici, abbiamo deciso di fermarci,

e abbiamo chiesto anche ai “barcaroli” di farlo, per fare un po’ di gite nei giorni successive sulle altre isole, e sì, anche su quella di Kanawa. 

Quindi--- stay tuned  

 

Denisedellagiacoma.it is an eLearning platform for fitness, yoga, pilates and wellness. You will find here all the digital material you were looking for.